Scarpe Superga personalizzate Prodotto Artigianale con Persian Paisley

B00MB9WB8C

Scarpe Superga personalizzate (Prodotto Artigianale) con Persian Paisley

Scarpe Superga personalizzate (Prodotto Artigianale) con Persian Paisley
  • Materiale esterno: Tela
  • Materiale suola: Gomma
  • Chiusura: Stringata
  • Tipo di tacco: Senza tacco
Scarpe Superga personalizzate (Prodotto Artigianale) con Persian Paisley

Il re del cinema erotico italiano sposa la sua musa, Caterina Varzi, conosciuta nel 2009, l'anno prima dell'ictus che gli ha fatto perdere la memoria

Redazione
23 luglio 2017 12:28
249  Condivisioni
I più letti di oggi
 
Minetom Pantofole Stile Semplice Scarpe Comode da Donne Flats Pompe Cachi
Notizie Popolari
Wörterbuch

Moda Donna Sandali Sexy donna estate tacchi piattaforma / cinturino alla caviglia PU Office Carriera / Party sera abito / Stiletto Heel scintillanti Glitter / BuckleRed / Gold

NEW BALANCE SCARPA RUNNING WOMENS NAVY/PINK

Luca Ward: "Quante avventure, ma ora sono pazzo di Giada"



MBT Sandali Donna Pelle Camoscio Rosso
VogueZone009 Donna Finta Pelle Scamosciata Cerniera Punta Aperta Tacco Basso Puro Sandali Rosa
Sponsor
Ha Dato Alla Luce 4 Gemelline, Poi i Medici Hanno Visto i Volti Dei 4…
(Social Blast)
Vans Classic Slipon Scarpe da Ginnastica Basse, Unisex Adulto Bianco White Perf Leather White
Sprichwörter Tinto Brass e Caterina Varzi
APPROFONDIMENTI

Insieme a  Caterinza Varzi  da quasi 10 anni  Tinto Brass  ha deciso di sposarla. Una scelta d'amore, ma anche per il suo futuro, come ha spiegato il maestro del cinema erotico italiano al  Corriere della Sera : "Quando io non sarò più in grado di badare a me stesso, Caterina  sceglierà per me la cosa giusta . Le consegno le chiavi della mia vita, sicuro che lei la girerà al momento giusto".

Sì,  eutanasia , non la esclude Tinto Brass,  84 anni , che nel 2010, un anno dopo aver conosciuto la sua Caterina, è stato colpito da un ictus che gli ha fatto perdere la memoria. "Voglio essere  libero  di decidere  come morire , prima di perdere la dignità - ha spiegato - Abbiamo un patto molto forte che vogliamo suggellare nel matrimonio. Se mi venissi a trovare in una  condizione grave  e irreversibile è giusto staccare la spina. E lei potrà decidere il nostro  ultimo viaggio insieme ". 

Il matrimonio verrà celebrato il  3 agosto , a casa del regista: "Quattro testimoni e noi, una cosa  intima . Sarà la felice conclusione della mia esistenza". E se qualcuno crede che dietro ci siano interessi economici, Tinto Brass frena: "Al contrario di quello che qualcuno pensa,  lei non avrà ricchezze  per il semplice fatto che non ho proprietà. La cosa più preziosa è il mio archivio, che è importante per il mio lavoro". 

Proprio i  piccoli  si sono dimostrati i fan più accaniti di Gabbani: vuoi per lo scimmione portando sul palco di Sanremo, vuoi per le canzoni orecchiabili, sono stati tantissimi i genitori che hanno portato i bambini al concerto. Inevitabile qualche imprevisto dovuto alla calca: la piccola Anna, 8 anni, ha perso la mamma per qualche minuto proprio sotto il palco, ma l’arrivo del cantante ha subito fatto dimenticare la paura. E alle 22 anche la mamma e il papà più reticenti non hanno potuto fare altro che unirsi all’entusiasmo dei figli: « I veri fan sono loro , ma piace anche a noi», raccontano due mamme tenendo per mano i pargoli, già impegnati a intonare “Estate” e “Occidentali’s Karma”. Poco distante, due adolescenti rumoreggiano per l’attesa: «Sono qui da stamattina, spero proprio che non faccia due canzoni per poi andarsene».

Malumore svanito in pochi istanti quando Gabbani compare sul palco, si inchina e saluta la folla: « Che spettacolo, Genova , facciamo partire questa serata», scandisce sui primi accordi di “Magellano”. E qualche minuto dopo, con “Estate”, arriva l’augurio: «Con questa canzone vi voglio augurare delle vacanze bellissime». Ovviamente a tempo di musica.

Si stima che il 47 per cento dei manager falliscano  scrive Adrian Furnham , docente di psicologia all’University College di Londra. È una percentuale molto alta. Uno dei principali motivi di fallimento è il narcisismo: un cocktail deteriore di arroganza, freddezza emozionale e ipocrisia.

C’è un paradosso: è facile ammirare e rispettare le persone carismatiche e fiduciose in se stesse. Ma  non è così semplice distinguere  il carisma dal narcisismo, che per molti versi ne è il lato oscuro. Sappiamo davvero individuare il confine che c’è tra assertività e prepotenza? Tra sicurezza e ostinazione? Tra fascino e manipolazione?Tra pragmatismo e cinismo?

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA